Le buone pratiche per gli eventi: l'energia rinnovabile

Vai alla pagina Facebook Vai alla pagina Facebook Vai al gruppo Linkedinnews RSS

Intervista a Pierpaolo Fortunelli di Ecoluce Tecnologie S.r.l., azienda impegnata nella ricerca di soluzioni energetiche ad alta efficienza e nella fornitura di energia pulita per l'alimentazione di eventi (festival, concerti, ecc.).

 

 

Cos'è e come nasce Ecoluce?

Ecoluce Tecnologie srl è una società di nuova costituzione (gennaio 2009), nata dall’incontro fra ingegneri e ricercatori provenienti dall’Università di Roma – Tor Vergata, e tecnici professionisti provenienti dal settore degli allestimenti e dell’organizzazione di eventi.

L’attività principale di Ecoluce Tecnologie è la fornitura di energia pulita per l’alimentazione elettrica di eventi live a carattere ‘temporaneo’ quali concerti, manifestazioni, festival, convegni/convention, attraverso il noleggio di un esclusivo sistema di propria fabbricazione e brevettato dal Ministero dello Sviluppo Economico dal 2010.

Tale attività può comprendere anche l’organizzazione, l’allestimento e l’assistenza al montaggio, di palchi, impianti e/o strutture per spettacoli e manifestazioni sportive, culturali e congressuali di ogni genere e tipo a basso impatto ambientale. In questo settore Ecoluce si avvale della partnership con service e fornitori di altissimo livello che hanno compiuto una virata decisa verso la sostenibilità ambientale, vedi illuminotecnica, audio video e attrezzature/apparecchiature a basso consumo. 

A chi si rivolge?

Al momento il core business di Ecoluce si concentra sul noleggio del Sistema a quelle società che operano nel settore dell’organizzazione di eventi (Service di impianti di illuminotecnica e/o impianti audio e video, Agenzie di Comunicazione, Produzioni cinematografiche, Fiere commerciali per stand ed installazioni di ogni genere, Lighting design, Noleggiatori di gruppi elettrogeni, ecc), alle imprese che necessitino di un approvvigionamento energetico ove sia impossibile ricorrere alla rete convenzionale, o in situazioni in cui sia necessario rispondere con prontezza a soluzioni immediate e richieste di emergenza energetica, come le attività di primo soccorso della Protezione civile (ad esempio Ecoluce è stato utilizzato in ausilio alle popolazioni terremotate della Provincia dell’Aquila).

Il sistema, infatti, può essere considerato alla stregua di un gruppo elettrogeno, ma totalmente eco-compatibile, sia dal punto di vista dell’impatto acustico che da quello dell’impatto ambientale: esso si ricarica con energie RINNOVABILI, attualmente con sistemi fotovoltaici.

Come funziona nello specifico il sistema da voi implementato?

Il sistema è attualmente composto da pannelli fotovoltaici che trasformano l’energia solare in corrente elettrica, e da accumulatori nei quali viene incamerata l’energia prodotta. L’impianto fotovoltaico mobile viene installato nel luogo dove si eroga il servizio tecnico e viene utilizzato per la carica e il mantenimento di un sistema di accumulo costituito da batterie, nei pressi del sito interessato. L’utilizzo di un sistema wireless ECO-MONITOR permette il controllo dello stato di carica e dei consumi del sistema, nonché della CO2 non emessa nell’atmosfera. Il sistema è MODULARE, e può fornire una quantità di energia a partire da un’unità base di 18kWh, fino a 36kWh, 54 kWh, ecc.

L’unità di base del Sistema Ecoluce, chiamata SPSU, composta di accumulatori, inverter e sensori wireless, ha la capacità di rilasciare una potenza elettrica massima e costante di 3kW, per una durata massima di 5h (16A - 220V monofase). Gli SPSU, montati in serie, possono fornire una potenza costante di 6 kW per una durata massima  di 5h (32A -  monofase). Le tre unità in questione, che compongono i moduli standard del Sistema Ecoluce, opportunamente connessi e sincronizzati, possono fornire una 32A trifase e possono distribuire fino a 18kW di potenza costante per una durata massima di 5h (32A - 380V trifase). I moduli sono collegabili, dunque la potenza erogabile è sui multipli di 18kW (18 kW, 36kW, 54kW, ecc )

L’ UTENZA TRIFASE, è una caratteristica estremamente importante per l’utilizzo e la fruibilità del sistema, è cioè pienamente rispondente alle esigenze che si presentano negli allestimenti di eventi di entertainment, dove la trifase rappresenta uno standard diffuso e imprescindibile.

Inoltre, la possibilità di fornire utenze trifase rappresenta un ulteriore elemento distintivo di unicità e di flessibilità del Sistema Ecoluce rispetto ai tentativi di possibili concorrenti di offrire prodotti analoghi all’estero.

Quali sono i vantaggi ambientali associati ad Ecoluce?

I reali vantaggi ambientali associati all’utilizzo del sistema Ecoluce sono la possibilità di garantire una fornitura di energia, prodotta da fonti rinnovabili, attualmente con sistemi fotovoltaici, per alimentare qualsivoglia attività alla stregua di un gruppo elettrogeno, senza emissioni di CO2 e con un impatto acustico nullo. Ovviamente il sistema, a seconda della fornitura elettrica richiesta, e la durata stessa della fornitura, può ottenere o risultati totali o parziali ma comunque rispondenti ai parametri fissati dal protocollo di Kyoto.

Compensare o adottare scelte sostenibili in loco?

Nel settore della organizzazione degli eventi, Ecoluce si avvale della partnership con service e fornitori di altissimo livello che hanno compiuto una virata decisa verso la sostenibilità ambientale, vedi illuminotecnica, audio video e attrezzature/apparecchiature a basso consumo. Ecoluce Tecnologie può orientare la scelta del suo cliente verso la concreta realizzazione di un evento “sostenibile”o comunque capace di rispettare le indicazioni del protocollo di Kyoto, realmente ed efficacemente a zero emissioni di CO2. Le compensazioni possono subentrare qualora le soluzioni praticate siano solo parziali.

Quali sono stati i principali eventi che hanno utilizzato il sistema Ecoluce?

In via esemplificativa, ma non esaustiva, si riportano di seguito i principali eventi realizzati da Ecoluce:

-          Rai Radio2-Caterpillar (M’illumino di meno);

-          Legambiente (Festambiente);

-          Slow Food (Salone del Gusto –Terramadre);

-          Edison (Edison Change the Music);

-          Mtv (Mtv Day – Genova);

-          Made Expo Milano- Edilportale (Smart Village);

-          Comune di Roma (Città dell’Altra Economia – Testaccio);

-          Provincia di Roma (Consiglio Provinciale – Palazzo Valentini);

-          Esibizioni dal vivo di vari artisti (Subsonica, Daniele Silvestri, Roy Paci, Africa Unite, Afterhours, Ascanio Celestini, Bandabardò, Casinò Royale, Elio e le Storie Tese ecc.)

Il sistema, inoltre, è stato portato all’estero, in particolare in Francia nella Regione Poitou-Charentes governata dalla Presidente Sègolene Royal, per la realizzazione degli eco festival organizzati nel suo territorio. Sempre in Francia Ecoluce ha alimentato la BIS – Biennale Internazionale dello Spettacolo, Nantes e il Festival du Vent in Corsica, organizzato dall’associazione ambientalista Les Amis du Vent.

Il sistema è stato utilizzato anche dalla Provincia di Valencia (Spagna) per la realizzazione dell’evento SunSplash.

Per informazioni www.ecoluce.org

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi: